Il paracadute non si apre, tragedia a Guidonia durante esercitazione

sergente maggiore mirko rossi

Il paracadute non si apre. Tragico destino per il Sergente Maggiore Mirko Rossi

Mirko Rossi, 41 anni, era un paracadutista delle forze speciali dell’Aeronautica militare, è deceduto ieri pomeriggio durante lo svolgimento di una esercitazione di addestramento svoltasi all’aeroporto di Guidonia. Il paracadutista si è letteralmente schiantato al suolo, la sua attrezzatura non ha risposto ai comandi, qualcosa non ha funzionato ed il paracadute non si è aperto.

È stata la stessa Aereonautica che ha informato dell’avvenuta tragedia tramite i propri canali web ufficiali, discutendo della vicenda in particolare su Twitter.

Mirko rossi, 41 anni era membro del 17° Stormo con il grado di sergente maggiore. Come evidenziato in una nota ufficiale, era impegnato in “attività addestrativa di lancio con paracadute pre-pianificata che si stava svolgendo presso l’aeroporto militare di Guidonia”.

Non si conoscono ancora le cause per la mancata apertura del paracadute in dotazione al militare che ha portato al tragico schianto. Mirko è stato immediatamente soccorso dal personale di stanza nella base ed è stato trasportato immediatamente presso il Policlinico Gemelli in elicottero dove è morto pochi minuti dopo il suo arrivo.

Le indagini per comprendere le cause di questo drammatico incidente sono ancora in corso. Messaggi di cordoglio nei confronti della famiglia del sergente maggiore Mirko Rossi sono arrivati dal Ministro della Difesa Roberta Pinotti e dal capo di Stato Maggiore della Difesa Claudio Graziano

Facebook Comments