Milano trovato anziano morto murato in casa

anziano morto

E’ stato trovato un anziano morto in casa a Milano.

L’uomo, Guido Begatti, un pensionato di 69 anni, è stato trovato murato in una stanza e chiuso con il cemento e il silicone.

Il killer, prima di sigillarlo, lo ha strangolato, poi lo ha vegliato per alcuni giorni e per non far sentire lo stato di decomposizione del cadavere ha pensato di sigillare la stanza con cemento e silicone.

L’ anziano morto viveva in un appartamento sito in corso XXII marzo al civico 37 del capoluogo lombardo e il killer, prima di fuggire, ha pensato di avvisare un veterinario per fare in modo che il cadavere venisse scoperto.

Il killer ha avvisato il veterinario con una lettera anonima in cui gli diceva anche di prendersi cura del cane dell’anziano.

Ma quando il professionista si è recato sul luogo indicato, non ha risposto nessuno al citofono e così ha chiamato la polizia.

Sul posto sono arrivati gli agenti delle Volanti della Questura di Milano che si sono introdotti in casa e hanno scoperto l’orrore.

L’ anziano morto forse per mano del figlio adottivo

Per l’ anziano morto non c’è stato nulla da fare, ma dai rilievi effettuati dalla polizia, l’omicidio è avvenuto probabilmente alcuni giorni e, secondo l’ipotesi del il capo dell’Ufficio prevenzione generale, Maria José Falcicchia, confermata proprio dai rilievi, si è trattata di una morte violenta.

I sospetti della polizia adesso sono concentrati sul figlio adottivo dell’uomo, che al momento è scomparso nel nulla.

Alcuni vicini dicono di averlo visto fino a domenica e ci sono però molti sospetti che il giovane possa averla fatta finita dopo il terribile gesto. Si attendono sviluppi sulla vicenda.

Facebook Comments